Tema del mese

Multi Family Office: quale modello per il mercato italiano? Asseveratori o gestori?

by Albacore | 09.12.2019

Share on Facebook | LinkedIn

Il mondo del wealth management è attraversato da profondi cambiamenti globali: pressioni sui margini (sensitività al prezzo, costi indotti dalla trasparenza, concorrenza di nuovi player), incremento nella struttura dei costi (compliance, digitalizzazione, costi del capitale), riallocazione dei flussi (riflessi delle comunicazioni automatizzate intergovernative, spostamento verso il real estate).

Le migliori stime di mercato (EY 2018) si aspettano che entro il 2025 gli AUM dei Family Office nel Mondo raddoppino raggiungendo quota U$D10trn, continuando a superare significativamente la crescita del patrimonio nel segmento UHNWI/Billionaire. Perché? I driver sono molteplici e distinti: allineamento degli interessi tra i consulenti finanziari e tra i membri della famiglia di generazione in generazione; consolidamento operativo del rischio; coordinamento dei servizi professionali connessi (es. filantropia, fiscalità, pianificazione successoria, comunicazione, educazione, sicurezza); trasparenza sui costi; coerenza nei ritorni; attenzione ai riflessi degli aspetti reputazionali. Ciò porterà i Family Office a gestire già nel 2022, circa il 10% del patrimonio netto d’investimento (NIA) globale.

Read more
Explore